Storie & Narrazioni

Luca Rossi: uno di seicentoventicinque

La sera del 23 febbraio 1986, in un viale della circonvallazione di Milano, la giovane vita di Luca Rossi fu stroncata dallo sparo di un agente della Digos, e il suo nome venne ad aggiungersi alla lunga serie di vittime accessorie di una delle prime “leggi d’emergenza” vomitate dalla Repubblica Italiana. Diversamente da quella dei tanti uccisi dalla legge Reale, la morte di Luca non fu però inghiottita dal buio: da quel giorno, amici, parenti e compagni convennero al risoluto

Quel pomeriggio a Roma: 15 ottobre 2011

Si avvia alla  conclusione il “processone” per i fatti del 15 ottobre 2011 a Roma, terzo filone processuale relativo a quella giornata di rivolta. Con due compagni di Rete Evasioni facciamo il punto sull’intera vicenda: il racconto della giornata e il clima politico di quel momento, la lunga vicenda giudiziaria che ne è seguita, con accuse assai pesanti quali devastazione e saccheggio e tentato omicidio, e alcune considerazioni riguardo la solidarietà costruita attorno a questo avvenimento. Scarica il podcast

Roma ’74 – Memorie di una battaglia –

Era l’inizio di Settembre. Uno spontaneo insieme di famiglie abitava da mesi un palazzo occupato in un quartiere di periferia quando su decisione del governo la polizia arrivò in forze e buttò tutti per strada… Così inizia questa storia così simile a tante altre di ieri e di oggi. Quello che segue però è soprattutto il racconto di ciò che accadde dopo. Il ricordo di una battaglia che tra il 5 e l’8 Settembre del ’74 coinvolse l’intero quartiere di

Sulla rotta dei Pirati a Milano

Protagonisti di numerose occupazioni sul territorio milanese Proprietà Pirata Riot Club è una multiforme comunità nomade metropolitana. Uno dei compagni della ciurma ci introduce agli usi e costumi pirateschi: tra occupazioni, sgomberi e nuovi approdi, la mobilità come scelta e il mutuo soccorso internazionale come attitudine, nonché l’attuale rotta contro Expo 2015. Scarica il podcast

“Robin Hood” nelle carceri spagnole: Amadeu Casellas

Amadeu Casellas ha passato più di un quarto di secolo nelle carceri spagnole per aver commesso qualche decina di rapine durante gli anni Settanta e Ottanta. In prigione ha preso parte alla diversificazione delle forme di lotta dei detenuti e a una serie impressionante di scioperi della fame, l’ultimo dei quali – messo in atto per ottenere la revisione delle proprie condanne – vide un’ampia ondata di mobilitazioni e solidarietà in suo favore in Spagna e a livello internazionale. Rilasciato

Con un’arma in tasca. Una conversazione con Jean-Marc Rouillan.

  “Quando hai un’arma in tasca, la tua coscienza del conflitto e del livello dello scontro è diversa”. Ancora sottoposto dallo Stato francese all’interdizione di parlare degli episodi per cui fu condannato all’ergastolo, Jean-Marc Rouillan ripercorre alcuni momenti della sua esperienza di rivoluzionario: l’incontro coi rivoluzionari spagnoli a Toulouse e la nascita del MIL, la vicenda del GARI, la formazione di Action Dirècte e, infine, il vendicativo accanimento del sistema penale francese. Scarica il podcast

Tre giorni a luglio: l’organizzazione della rivoluzione spagnola

Spagna 1936: Guerra e Rivoluzione. Il 19 luglio del 1936 il “levantamiento” di Franco fallisce in tutti quei territori che seppero oppore resistenza ai militari golpisti. In questa intervista Augustin Guillamón, storico catalano, autore del libro I Comitati di difesa della CNT a Barcellona (1933-1938), ci racconta gli eventi che portarono alla rivoluzione spagnola e al suo fallimento. A Barcellona la popolazione in armi riuscirà in soli due giorni a spazzare via i militari e a confinare la polizia nelle

« Older Entries Recent Entries »