Tag Archives: squat

Sgomberi, propaganda e controinsurrezione in Grecia

Estate 2013. Una raffica di sgomberi e perquisizioni si abbatte sul movimento antiautoritario greco: Patrasso, Salonicco, Ioannina, Mesologio, Igoumenitza, Atene… Non solo un attacco pianificato nei confronti delle occupazioni, ma piuttosto un tassello di una strategia più generale con cui lo Stato cerca di rioccupare spazi che si sottraggono alla sua presa. Nelle città, nelle pratiche, nelle menti. Con le unità antisommossa, coi fascisti, con la propaganda. Da una compagna e un compagno del gruppo Perasma, colpito dallo sgombero del

Das haus in Berlin

14 febbraio 2013. Kreuzberg, Berlino. Per lo sgombero dall’abitazione di una famiglia turca lo Stato tedesco schiera 800 robocops. Alcune centinaia di solidali decidono di organizzarsi per una difesa davanti alla casa e per attuare diverse azioni dirette decentralizzate. Riprende vita un vecchio slogan del movimento: “per ogni sgombero un milione di euro di danni”. Insieme ad un compagno berlinese ripercorriamo le vicende che negli ultimi 30 anni han dato vita a centinaia di esperienze di lotta a Berlino: intere

Dalla Grecia – tra repressione e speranza –

La polizia alza il tiro, il governo la sostiene, Alba Dorata ringrazia. Ad Atene il nuovo anno è iniziato con lo sgombero di alcune storiche case occupate ed è continuato sulla stessa direttiva: attaccare gli anarchici, isolarli e così facendo  mettere paura a tutti quanti ancora non hanno  piegato la testa. Ma la risposta e la solidarietà sono state immediate generose. Un compagno di Atene, tra gli arrestati per la rioccupazione di Villa Amalias, ci racconta dell’ultima ondata repressiva contro

Atene – Sgombero Villa Amalias

Ieri ad Atene é stata sgomberata Villa Amalias, storica occupazione che resisteva da 22 anni. Un compagno ci ha chiamato in serata dalle vicinanze della casa occupata, ne abbiamo approfittato per  registrare con lui una breve corrispondenza nella quale ci spiega i dettagli dello sgombero e il ruolo di questo squat nella lotta ai pogrom e ai nazi. Su Occupied london si possono trovare gli ultimi aggiornamenti in inglese sulla situazione dei compagni arrestati.   Scarica il podcast

Recent Entries »