Tag Archives: lotta alle infrastrutture

Francia: la Zad al bivio.

La lotta della Zad di Notre-Dame-des-Landes, in Francia, attraversa una delle fasi più complesse della sua storia. Potrebbe sembrare un paradosso, ma corrisponde a una logica stringente: archiviata la vittoria “contro l’aeroporto” (con l’abbandono definitivo del progetto da parte dello Stato), resta aperta la questione del “suo mondo”. Lo Stato francese, infatti, non ha certo deposto le armi e, alternando la politica della “mano tesa” alla ferocia militare contro una popolazione considerata ostile, pretende di imporle una resa incondizionata. Da

No Tap: sull’arresto di Saverio

La mattina dell’11 aprile 2018, a Melendugno (Lecce), nell’ambito della lotta contro il Tap (Trans Adriatic Pipeline) viene arrestato Saverio. Dal presidio sotto il carcere, con cui il movimento ha dato immediata risposta solidale, una compagna salentina ci racconta di quanto accaduto. http://www.radiocane.info/app/uploads/2018/04/notap_arresti.mp3Scarica il podcast

No Tap: punto e a capo

Insieme ad alcuni compagni attivi da tempo nella lotta contro la costruzione del TAP in Salento, facciamo il punto della situazione di quanto è successo negli ultimi mesi. Riflessioni sui metodi di lotta adottati, considerazioni critiche intorno al contesto territoriale tra zona rossa e tentativi di sabotaggio, e infine spunti e possibilità per il futuro prossimo. http://www.radiocane.info/app/uploads/2018/03/noTAP.mp3Scarica il podcast

La mal’aria soffia ancora su Lentini

Non è certo una novità che il traffico dei rifiuti costituisca uno dei gangli dell’economia finanziario-predatoria attorno ai quali le consorterie politico-affaristiche si stringono a coorte e che, sull’onda delle frequenti “emergenze rifiuti” decretate ora in questa ora in quell’area, l’alternanza di fasi di “stoccaggio” e operazioni di “bonifica” accompagni i diversi cicli storici, accumulando e stratificando ragioni di nocività. Ne deriva che “l’economia della discarica” viene a investire con particolare veemenza e protervia certi territori che, per la loro

Difesa e contrattacco. Sulla lotta della Zad in Francia

Capita che alcune lotte popolari diventino punto di riferimento per viandanti e sognatori. Così è stato per la Val di Susa, in Italia. Così è per la lotta della Zad, a Notre-Dames-des-Landes, in Francia. Come ciò accada appartiene alla specifica chimica delle situazioni e dei momenti. Dalla voce di una compagna e di un compagno dalla Zad, alcuni elementi della tavola periodica di questa importante lotta d’oltralpe.   http://www.radiocane.info/app/uploads/2016/10/export-1.mp3Scarica il podcast

Contro il nucleare: ultime dalla Finlandia

Da un anno sulla penisola di Hanhikivi in Finlandia la società Fennovoima, con la partecipazione del colosso russo Rosatom, ha avviato i lavori per la costruzione di una nuova centrale nucleare. Immediatamente un campeggio di protesta è nato nei pressi dell’area allo scopo di ostacolare la costruzione del nuovo reattore. Due settimane fa la polizia è intervenuta in forze per la seconda volta per evacuare il campeggio – la prima fu a settembre – vincendo la resistenza dei presenti e

L’inganno della Varesina Bis

La Varesina bis, opera connessa a Pedemontana e al suo sistema, si presenta come l’ennesima inutile colata di cemento che andrà a riversarsi su un territorio già duramente provato da decenni di sfruttamento esasperato e “martoriato dall’inquinamento, discariche censite e non, centri commerciali, svincoli, cave”. Quali le conseguenze ulteriori dal compimento di questa nuova costruzione ? Quali gli interessi nella sua realizzazione ? Ne abbiamo parlato con un compagno del Comitato No Varesina bis, anche in vista dell’incontro pubblico di

Sardegna terra di guerra: servitù militari e lotte antimilitariste

“Viviamo in tempi di guerra”, sottolineava ormai anni fa una pubblicazione aperiodica contro la macchina delle espulsioni. Una considerazione che il presente conferma giorno dopo giorno. E in tempi simili le “terre di guerra”, ovvero i territori “interni” dove la guerra si prepara costantemente, meritano una particolare attenzione. Così la Sardegna, storica landa di servitù militari, dove nell’ultimo anno han ripreso vita svariate attività antimilitariste. Da un compagno impegnato in queste lotte, anche in vista del campeggio antimilitarista previsto a

« Older Entries