Tag Archives: Germania

Sabotaggi e case sugli alberi: la resistenza a Hambach

Un’intervista con un compagno attivo nella lotta alla foresta di Hambach, in Germania. Da cinque anni, parte della popolazione locale e alcuni solidali hanno dato vita a un accampamento permanente con lo scopo di salvare l’ultima parte di bosco rimasta intatta dalla voracità espansiva della miniera di carbone gestita dalla compagnia RWE. La stagione del taglio è prossima alla sua conclusione e per questo le persone dell’accampamento contro la deforestazione invitano ad andare ad Hambach per dare manforte alle attività

Ritorno a Rigaer Strasse 94

Dopo la grande manifestazione del 9 luglio scorso siamo tornati a Rigaer Strasse 94 a Berlino per farci raccontare del clima di resistenza diffusa nel quartiere e in città nelle ultime settimane, in un crescendo di azioni diurne e notturne che ha portato ad un ampio dibattito su più fronti riguardo alle pratiche messe in movimento. Ad oggi due compagni sono ancora detenuti dopo gli ultimi scontri mentre negli ultimi giorni gli abitanti di Rigaer Strasse 94 sono rientrati nei

Berlino: ogni sgombero ha il suo prezzo

Infine è arrivato lo sgombero dell’occupazione di Rigaer Strasse 94 di Berlino e, come annunciata, è divampata la risposta del movimento, di giorno e soprattutto di notte, sulla base del principio: ogni sgombero, un milione di danni. Ne abbiamo parlato con un compagno berlinese d’adozione che inquadra questa situazione a metà strada tra un primo spot elettorale per le incombenti elezioni cittadine e il processo di gentrificazione e normalizzazione della città.   http://www.radiocane.info/app/uploads/2016/06/export-1.mp3Scarica il podcast

Berlino. Niente paura: è solo una lotta contro la gentrificazione

Scandalo a Berlino ! Lo scorso venerdì una cinquantina di incappucciati si palesa in un quartiere bene della città: le vetrine s’infrangono e le macchine di lusso prendono fuoco. Che succede? A fronte di un significativo aumento della pressione contro gli spazi di movimento, nel quadro più generale della gentrificazione della città, e specificamente in risposta a un’aggressione poliziesca ai danni dello spazio occupato di Rigaerstrasse 94, viene nuovamente ripreso un motto di lotta coniato anni fa: per ogni sgombero,

Nel ventre della bestia: sulla giornata di Francoforte

Francoforte, 18 marzo 2015: una giornata di rivolta in occasione dell’apertura della nuova sede della Bce. Da un compagno che vive in Germania una narrazione di quanto accaduto, delle sue premesse, e alcune considerazioni metodologiche circa le possibilità pratiche offerte dai grandi eventi di contestazione. http://www.radiocane.info/app/uploads/2015/03/francoforte.mp3Scarica il podcast

Amburgo zona rossa

Amburgo. Inizio 2014. Stato d’eccezione dichiarato in città, alcuni quartieri dichiarati “zone di pericolo” a tempo indeterminato. Un passo indietro. Amburgo. 21 dicembre 2013. Un enorme corteo a difesa di uno storico spazio del movimento cerca di partire dal punto di concentramento e dispiegarsi per la città . La polizia si schiera subito con mezzi corazzati e impedisce di fatto alla manifestazione di prendere il via. Da qui seguono ore e ore di scontri diffusi per le strade. Una stazione

Berlino brucia? – sul 1° maggio rivoluzionario –

“Era il primo bel giorno dell’anno. Il tempo era bello e faceva caldo. Un piccolo gruppo di compagni attaccò una macchina della polizia e la rovesciò. La polizia reagì inviando un piccolo gruppo di poliziotti, ma ci fu una reazione imprevista da parte della gente che in maniera del tutto inattesa sfogò la sua collera. Si trattò come di un incendio che si scatenò alll’improvviso.” Così, nel racconto diretto di un compagno, ebbe inizio, nel 1987, il primo maggio rivoluzionario

Das haus in Berlin

14 febbraio 2013. Kreuzberg, Berlino. Per lo sgombero dall’abitazione di una famiglia turca lo Stato tedesco schiera 800 robocops. Alcune centinaia di solidali decidono di organizzarsi per una difesa davanti alla casa e per attuare diverse azioni dirette decentralizzate. Riprende vita un vecchio slogan del movimento: “per ogni sgombero un milione di euro di danni”. Insieme ad un compagno berlinese ripercorriamo le vicende che negli ultimi 30 anni han dato vita a centinaia di esperienze di lotta a Berlino: intere

La legge o la vita – storia di Sonja e Christian

Da una parte l’arte della fuga, un atto quasi etologico che concerne la difesa della vita: Sonja e Christian che per 33 anni sfuggono alla cattura e vivono sotto falsa identità. Dall’altra la “punizione infinita”, la vendetta implacabile della giustizia di Stato tedesca che non si accontenta dell’esilio forzato ma pretende il pentimento e la collaborazione di tutti. La storia di Sonja Suder, 79 anni, e Christian Gauger, 72 anni, racchiude tutto questo. A raccontarcela, in un’intervista a due voci,