Tag Archives: repressione

Col proprio corpo: sullo sciopero della fame di Antonio alle Vallette

Il 21 giugno 2017 Antonio, in carcere dal 3 maggio scorso, ha cominciato uno sciopero della fame a oltranza come atto di protesta estremo di fronte al secondo rigetto dell’istanza per gli arresti domiciliari. Della sua attuale situazione e del quadro in cui si inserisce, ci parlano un compagno e una compagna di Torino, esortando tutti e tutte a sostenere con urgenza questa protesta. http://www.radiocane.info/app/uploads/2017/06/pise.mp3Scarica il podcast

Grecia: il parossistico caso giudiziario dell’anarchico Tasos Theofilou

All’apice del processo di normalizzazione imposto in Grecia nel quadro della sperimentazione sociale condotta in nome della crisi, il caso di Tasos Theofilou, col suo evidente fetore di montatura poliziesca, rivela in maniera parossistica quanto poco rilevanti siano i fatti per passare anni e anni in galera, nell’accanimento repressivo contro anarchici e rivoluzionari. Dal carcere di Korydallos, abbiamo avuto una lunga chiacchierata con Tasos, che racconta alcuni passaggi della sua vicenda individuale e fa emergere aspetti più generali relativi alla

Resistere, per la madonna! Brancaleone sotto sgombero

La Polizia si è presentata questa mattina in quel di Via Gadames a Milano già luogo di mirabili apparizioni nelle settimane precedenti. Parte della comunità anarchica dolciniana, che da mesi abitava lo stabile lasciato vuoto dall’ordine religioso dei Padri Passionisti, si è rifugiata sul tetto. Da lì abbiamo sentito alcune loro voci, certi che la Madonna degli Oppressi non tarderà a palesarsi. http://www.radiocane.info/app/uploads/2017/05/brancamadonna.mp3Scarica il podcast

Panico a Firenze: un aggiornamento

Una città sempre più sorvegliata e a misura di turista non poteva tollerare oltre una presenza anomala come quella di Villa Panico, mai del tutto assimilata dal quieto vivere cittadino e non allisciata ma ruvida contro guardie e fascisti. Una nuova inchiesta, denominata “operazione Panico”, ha così fornito il pretesto per mettere sotto sequestro lo spazio e per privare in vario modo della libertà alcuni dei suoi abitanti e frequentatori con varie accuse tra le quali spicca quella di “associazione

Grecia: sull’arresto di Pola Roupa (Lotta Rivoluzionaria)

Atene: dopo alcuni anni di latitanza, finisce il viaggio di libertà di Pola Roupa, membro di Lotta Rivoluzionaria, arrestata giovedì 5 gennaio 2017 insieme a un’altra compagna, Konstantina Athanasopoulou. Al momento dell’arresto, l’accanimento vendicativo dello Stato greco si rivolge anche al figlio di sei anni, che viene internato in un ospedale psichiatrico. Da un compagno greco, il punto della situazione. p.s.: al momento della pubblicazione del presente contributo riceviamo la notizia dell’aggravamento delle condizioni di salute di Pola e Konstantina,

Lotta contro gli sfratti: sugli ultimi arresti di Torino

Un picchetto antisfratto, uno dei tanti messi in campo nell’ultimo periodo nella città di Torino e non solo. Un’operazione repressiva settimana scorsa (con quattro arresti, nove divieti di dimora e perquisizioni in alcuni spazi occupati), una delle tante tentate negli ultimi anni dalla procura torinese, nella velleitaria pretesa di garantire al piccolo ufficiale giudiziario di turno maggiore tranquillità nell’esercizio della sua sporca funzione. Pia illusione, giacché – come scrivono i compagni torinesi – “siamo spesso colpiti, ma siamo sempre pronti

Quel 3 luglio No Tav. Un monologo

Oggi si è concluso il processo d’Appello del cosiddetto processone relativo alle giornate del 27 giugno e del 3 luglio 2011 in Val Susa. La chicca del giorno per bocca dal procuratore generale Saluzzo che, nel chiedere le dure condanne che non mancheranno di essere distribuite, paventa addirittura un “avvicinarsi pericolosamente ai livelli delle Farc”. Ma non conviene prestar troppo orecchio alle versioni pronunciate dalle cattedre dei tribunali. In alcuni casi, meglio ascoltare altre narrazioni, ancorché talvolta sul filo della

Daspozzo: calcio popolare e daspo di terza categoria

Tutto ciò che avreste voluto sapere sulla frazione calcistica Dal Pozzo e la Masnada Ultras e non avete mai avuto il coraggio di chiedere? Forse. O più semplicemente una bella storia di amici e sana passione per il calcio e il tifo, nonché il volto surreale di quella sperimentazione socio-repressiva nota con l’acronimo Daspo. http://www.radiocane.info/app/uploads/2016/11/daspozzo.mp3Scarica il podcast

Fare la propria parte: dal Piemonte al Kurdistan

Da un lato il tentativo di intralciare la pioggia di restrizioni e misure giudiziarie distribuite a piene mani dalla procura di Torino sulle varie situazioni di lotta. Cambiare strategia: un posizionamento individuale a fronte dei meccanismi repressivi che negli ultimi mesi si è diffuso e, in Val Susa, ha trovato il sostegno collettivo che porta anche alla nascita  della campagna “io sto con chi resiste”. Dall’altro lato, il Kurdistan, gli attacchi della Turchia alla resistenza curda e la necessità di

« Older Entries Recent Entries »